Associazione Nuovo Domani - All Rights Reserved

 

Le informazioni diffuse dal sito hanno finalita' divulgative ed educative, non costituiscono per alcun motivo uno strumento di allertamento. Esse sono destinate ad incoraggiare la coscienza della Protezione Civile e non a sostituiscono i canali informativi ufficiali.

I link esterni e le immagini tratte da altri siti sono proprieta' dei rispettivi Autori. Si declinano ogni responsabilità per danni a terzi derivanti da un uso improprio o illegale delle informazioni riportate o da errori relativi al loro contenuto.

 

 

 

 

Part. IVA 01470061001

Cod. Fisc. 05955390587                                       

Foto33.jpeg
contatti

Le barriere mobili

LogoANDnuovopiccolo

L’Associazione Nuovo Domani dal 2014 ha in affidamento la manutenzione e soprattutto l'immediata installazione delle barriere anti esondazione sia quelle scorrevoli che quelle ad incastro, lungo gli argini del Tevere che vanno dal ponte 2 giugno alla passerella​.

Si tratta di un meccanismo importantissimo per la messa in sicurezza idraulica di questa zona che in caso di esondazione prevista del fiume tevere, provvede a bloccare l'uscita dagli argini delle acque del tevere.

 

 

Foto19.jpeg

COME SONO COMPOSTE

Le barriere sono composte da due diverse tipologie di meccanismo:

 - Le barriere ad incastro (foto 1)

 - Le barriere scorrevoli (foto 2) 

Foto33.jpeg
Foto15.jpeg

Foto 2

Foto 1

COSA SUCCEDE IN CASO DI ALLARME ESONDAZIONE?

In caso di grandi quantità di piogge, come sappiamo, il tevere riceve dagli affluenti e dagli acquedotti un grande quantitativo di acqua che normalmente scorre verso il mare senza problemi. Ci sono poi giornate dove, anche per il cambiamento climatìco in atto e per condizioni metereologiche particolarmente avverse,  possono scendere piogge molto intense. Se la durata di queste piogge si protrae per molto tempo, il bacino del fiume tevere fa fatica a contenere l'enorme quantità di acqua al suo interno rischiando di tracimare. 

 

 

Immagine2021-03-15183906

Alla foce di un fiume già carico di acqua, se si oppone un mare in tempesta con raffiche di vento verso terra, si crea una condizione sfavorevole al normale deflusso delle acque generando così la possibilità che il fiume esondi e allaghi il territorio o, come nel nostro caso, la città. 

 

IMG-20210105-WA0019

L'ALLARME ESONDAZIONE

Foto30.jpeg

In caso di allarme per prevista esondazione del fiume tevere, diramato dalla Regione Lazio, l'Associazione Nuovo Domani ha circa 3 ore per intervenire e montare tutti i pannelli ad incastro e chiudere le barriere a scorrimento.

L'Associazione è organizzata per procedere a questa attività senza problemi e in minor tempo, ma a volte succede l'imprevisto: si aprono i contenitori delle barriere scorrevoli e vi si trovano rifiuti di ogni genere, oppure lungo il percorso delle barriere si possono trovare le attrezzature pesantissime dei pescatori.

Questo è gravissimo perchè, dati i tempi ristrettissimi, non si riesce a provvedere alla rimozione di tutto ciò che intralcia in tempi brevi e si rischia di veder tracimare il fiume ed allagare le vie vicine, gli appartamenti al piano terra, i negozi, i garages, rovinando così tutto ciò che viene innondato.

 

Per non incorrere in questi problemi l'Associazione Nuovo Domani , ma soprattutto gli abitanti ed i negozianti che vivono o lavorano nelle zone a rischio, sperano nella sensibilità delle persone che, non essendosi accorte del problema creato e consci della grande utilità ed indispensabilità delle barriere mobili, da ora in avanti ci aiutino ad essere al vostro servizio e al servizio della città di Fiumicino.

 

Foto17.jpeg

Tutte le fotografie sono di proprietà dell'Associazione Nuovo Domani